Pagare il pedaggio


In entrata

In entrata, gli utenti non dotati di telepass ritirano, dagli appositi emettitori automatici, il biglietto da presentare all’uscita per il pagamento del pedaggio.
In caso di mancata emissione del biglietto, non si deve scendere dall’automezzo: basta contattare il personale addetto premendo il pulsante rosso sull’emettito­re.
Il biglietto d’entrata ha una banda magnetica che registra i dati necessari al calcolo del pedaggio in uscita e da un codice numerico di tre cifre identificativo della stazione autostradale di entrata. Il Codice della Strada prevede che l’utente sprovvisto di biglietto debba pagare il pedaggio calcolato dalla più lontana stazione di entrata: perciò occorre evitare di smarrire il biglietto così pure non lo si deve deteriorare piegandolo o espo­nendolo a fonti di calore o magnetiche.
Per velocizzare le operazioni di ingresso si può utilizzare il “Telepass”. Si tratta di una apparecchiatura che permette di pagare il pedaggio senza ritirare biglietti e senza fer­marsi ai caselli: né in entrata né in uscita. I Centri Servizi sono disponi­bili per informazioni e consegne del Telepass.

 
In uscita

Il pedaggio può essere pagato per contanti (anche in valuta estera) o con addebito differito: Telepass, Viacard, carte di credito (Visa, Eurocard/Mastercard, Aura, Ame­rican Express, Diners) o carte di debito (Bancomat, Postamat, Fast-Pay).
Ogni pista di uscita può essere abilitata ad una sola tipologia di pagamento o a due tipologie.
Ogni pista è contrassegnata con colori e segnaletiche diverse a seconda delle modalità di pagamento:

segnaletica della tipologia piste

CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE - CAV S.p.A. - Via Bottenigo 64/A - 30175 Venezia-Marghera (VE) - P. IVA: 03829590276 - Iscrizione R.E.A. VE 0341881
Mail: direzione.generale@cavspa.it - PEC: cav@cert.cavspa.it - Tel: 041 5497111 - Fax: 041 935181